Navigazione veloce

Iscrizioni alle classi prime per l’a.s. 2017/2018

Iscrizioni on line dal 16 gennaio al 6 febbraio 2017 su apposito portale

Le registrazioni sul sito dedicato dal 9 gennaio 2017

Iscrizioni on line per l’anno scolastico 2017/2018 al via dalle ore 8.00 del 16 gennaio 2016. Ci sarà poi tempo fino alle ore 20.00 del 6 febbraio, per scegliere la scuola più adatta per i propri figli.

 

calendario

Quando?

Dal 16 gennaio al 6 febbraio

(Registrazione a partire dal 9 gennaio)

chi

Chi deve farla?

I Genitori che iscrivono i figli alla scuola secondaria di II grado

chiocciola2

Dove?

www.istruzione.it/iscrizionionline

scuola_in_chiaro

Devi scegliere la scuola?

I codici meccanografici delle nostre succursali:

  • IPIA: MIRI02401Q
  • IPSCT: MIRC024013
  • Liceo delle Scienze Umane – Opzione Socio Economica: MIPM02401G
indirizzi_studio

Indirizzi di studio?

Visita la pagina dedicata agli indirizzi offerti dall’Istituto
punto_domanda

Dubbi?

Per ulteriori dettagli clicca sulla voce di interesse fra quelle seguenti.

Di seguito il contenuto delle delibere n° 42 dell’8 novembre 2016 e n° 49 del 28 novembre 2016 del Consiglio di Istituto relative ai criteri per l’accettazione delle domande di iscrizione per le cassi prime in caso di sovrannumero e il contributo da versare all’atto dell’iscrizione.

Delibere Cosiglio di Istituto n 42 8/11/2016 e n 49 28/11/2016

Iscrizione_a_s_2017_2018
Titolo : Iscrizione_a_s_2017_2018
Dimensione : 143 kB
Tipo : Document

Modalità operativa

Le domande di iscrizione possono essere presentate dalle ore 8.00 del 16 gennaio 2016 alle ore 20.00 del 6 febbraio seguendo la seguente procedura:

  1. registrarsi dal 9 gennaio sul sito iscrizioni on line inserendo i propri dati, seguendo le indicazioni presenti, oppure utilizzando le credenziali relative all’identità digitale (SPID)
  2. individuare la scuola di interesse:
    • codice meccanografico IPIA: MIRI02401Q
    • codice meccanografico IPSCT: MIRC024013
    • codice meccanografico Liceo delle Scienze Umane  - Opzione Socio Economica: MIPM02401G
    scuola_in_chiaro Per consentire una scelta consapevole della scuola, i genitori hanno a disposizione, all’interno di “Scuola in chiaro”, il rapporto di autovalutazione (RAV), documento che fornisce una rappresentazione della qualità del servizio scolastico attraverso un’autoanalisi di alcuni indicatori fondamentali e dati comparativi, con l’individuazione delle priorità e dei traguardi di miglioramento che la scuola intende raggiungere negli anni successivi. Per visualizzare i percorsi formativi della scuola visionare la pagina: http://www.iisfloriani.gov.it/la-scuola/indirizzi-di-studio/ percorsi_form
  3. Effettuata la registrazione, a partire dal 16 gennaio 2016 e fino al 6 febbraio, con le credenziali ricevute si può accedere al servizio di iscrizione, compilare ed inoltrare la domanda. La domanda inoltrata arriva alla scuola/CFP prescelto. Automaticamente il sistema restituisce una ricevuta di conferma d'invio della domanda.
  4. La scuola di destinazione, presa in carico la domanda, conferma l'accettazione oppure, in caso di indisponibilità di posti, la indirizza ad altra scuola, scelta dal genitore come soluzione alternativa.
  5. La famiglia riceve via e-mail tutti gli aggiornamenti sullo stato della domanda sino alla conferma di accettazione finale.
  6. In caso di problemi è possibile contattare la scuola di destinazione che fornirà il proprio aiuto. A tal riguardo contattare la segreteria didattica al numero:039 60 80 647Le richieste devono pervenire nel seguente orario:
    • Lunedì – Venerdì: 10.00 – 12.30
    • Sabato: 10.00 – 13.30
    La segreteria sarà a disposizione a partire dal 16 gennaio.
Di seguito il contenuto delle delibere n° 42 dell'8 novembre 2016 e n° 49 del 28 novembre 2016 del Consiglio di Istituto relative ai criteri per l'accettazione delle domande di iscrizione per le cassi prime in caso di sovrannumero e il contributo da versare all'atto dell'iscrizione. [attachments title="Delibere Cosiglio di Istituto n 42 8/11/2016 e n 49 28/11/2016" titletag="h3" template=mymedium doctype=all include="20006"]

Show less
Strumenti per le famiglie

La domanda di iscrizione potrà essere compilata per tutto il periodo indicato dal Miur. Senza fretta. Non è previsto che le domande arrivate per prime abbiano la precedenza ( ci si avvarrà di Criteri per l'accoglimento della domanda di seguito riportati) .

Per poter iscrivere i propri figli attraverso il servizio on line è necessaria la registrazione sul portale dedicato (http://www.iscrizioni.istruzione.it) che nei prossimi giorni sarà aggiornato con una nuova veste grafica per rendere più facile la navigazione anche attraverso i dispositivi mobili.

La registrazione si potrà effettuare già a partire dal 9 gennaio 2017, per consentire alle famiglie di prendere confidenza con il portale. Sulla pagina web dedicata saranno resi disponibili specifici materiali informativi: video tutorial, brochure, Faq.

Il sistema ‘Iscrizioni on line’ si farà carico di avvisare le famiglie in tempo reale, via posta elettronica, dell’avvenuta registrazione e delle variazioni di stato della domanda di iscrizione. Sarà inoltre possibile seguire in ogni momento l’iter della domanda attraverso una App dedicata.

Show less
Come scegliere la scuola giusta

Per accompagnare genitori e studenti nella loro scelta, il Miur ha ulteriormente rinnovato il portale Scuola in chiaro che raccoglie i profili di tutte le scuole italiane e consente la ricerca rapida degli istituti di zona in base al proprio indirizzo di residenza (http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/) o sulla base del Codice Meccanografico:

  • I.P.I.A. "V. Floriani":        MIRI02401Q
  • I.P.S.C.T. "A. Olivetti":     MIRC024013
  • Liceo delle Scienze Umane  - Opzione Socio Economica: MIPM02401G

Da quest’anno, sempre su ‘Scuola in Chiaro’, è possibile consultare il Rapporto di Autovalutazione di ciascun istituto che contiene informazioni preziose per la scelta delle famiglie: gli esiti degli studenti, la loro prosecuzione negli studi o nel mondo del lavoro, elementi sull’organizzazione del curricolo, l’organizzazione oraria. Il progetto didattico della scuola è invece reperibile nel Piano dell’offerta formativa che, per effetto della riforma, diventa triennale. Il Piano è il documento fondamentale costitutivo dell'identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche e contiene la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adottano nell'ambito della loro autonomia. I nuovi Piani triennali saranno disponibili sui portali delle singole scuole e su ‘Scuola in Chiaro’ in concomitanza con il periodo delle iscrizioni.

scuola_in_chiaro

Show less
Criteri di accoglimento della domanda

La domanda di iscrizione è accolta entro il limite massimo dei posti complessivamente disponibili presso questo Istituto.

Nel caso in cui i neoiscritti alle classi prime per l'anno scolastico 2017-18 superassero la capienza consentita per l'Istituto, si procederà a convalidare l'iscrizione sulla base dei seguenti criteri:

  1. presenza nell'Istituto di fratello/sorella;
  2. ordine temporale di iscrizione.

Show less
Contributo da versare all’atto dell’iscrizione

Con delibera n° 49 del 28 novembre 2016 il Consiglio di Istituto ha deciso il contributo da versare all'atto dell'iscrizione. A conferma dell'iscrizione in segreteria entro il 20 febbraio 2017 per tutti gli alunni attualmente frequentanti le classi prime, seconde, terze, quarte e IeFP dovranno pervenire le ricevute del versamento del contributo scolastico pari a € 160.00, tramite versamento su conto corrente postale n° 51021202, a favore dell'Istituto d’Istruzione Superiore “V. Floriani” – Vimercate. Gli studenti delle attuali classi terza media (di Istruzione Secondaria di Primo Grado) faranno iscrizione online entro il 16 febbraio 2017; completeranno l’iscrizione tra il 20 giugno e il 15 luglio 2017 presso l’Istituto. L'importo è detraibile dalla dichiarazione dei redditi indicando nella causale del bonifico “Erogazione liberale per l’innovazione tecnologica e l’ampiamento dell’offerta formativa”. Il contributo pari a € 160.00 è necessario per:

  • assicurazione individuale per gli infortuni e responsabilità civile;
  • acquisto libretto delle assenze;
  • completamento pratica di iscrizione;
  • manutenzione ordinaria e straordinaria di 18 laboratori;
  • acquisto materiale di consumo per la gestione dei laboratori;
  • acquisto e rinnovo impianti e attrezzature;
  • investimenti in tecnologie didattiche e informatiche;
  • ampliamento dell’offerta formativa e culturale;
  • acquisto e gestione programmi/aggiornamenti registro elettronico;
  • gestione sms per comunicazione alle famiglie (assenze e incontri).
Dovrà altresì pervenire per le classi quarte e quinte il versamento della tassa governativa sul conto corrente postale n° 1016 , intestato a Agenzia delle Entrate:
  • attuali classi terze (future quarte) di € 21,17 (tassa di frequenza e immatricolazione);
  • attuali classi quarte (future quinte) di € 15,13 (tassa di frequenza).

Show less
Famiglie sprovviste di computer o di connessione ad internet

Non essendoci più la possibilità di utilizzare modelli cartacei per effettuare l’iscrizione le famiglie sprovviste di computer o di connessione ad internet possono farsi assistere dalla segreteria didattica del nostro Istituto mediante prenotazione telefonica al:

Numero: 039 60 80 647

Le richieste devono pervenire all'ufficio didattico nel seguente orario:

  • Lunedì – Venerdì:             10.00 – 12.30
  • Sabato:                                 10.00 – 13.30

La segreteria sarà a disposizione a partire dal 16 gennaio 2016.

Show less
Obbligo di istruzione

Modalità di assolvimento

L’obbligo di istruzione si assolve, dopo l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, attraverso una delle seguenti modalità:

  • frequenza del primo biennio di uno dei percorsi di istruzione secondaria di secondo grado nelle scuole statali e paritarie, compresi i percorsi di istruzione e formazione professionale erogati dai Centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni e dagli istituti professionali in regime di sussidiarietà integrativa e complementare;
  • stipula, a partire dal quindicesimo anno di età, di un contratto di apprendistato, ai sensi dell’art 43 del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81;
  • istruzione parentale. In questo caso, a garanzia dell’assolvimento dell’obbligo di istruzione, il minore è tenuto a sostenere l’esame di idoneità alla classe terza dell’indirizzo di studi prescelto

Responsabilità condivisa

L’obbligo di istruzione mira a garantire a tutti l’acquisizione delle competenze di base necessarie per l’esercizio dei diritti di cittadinanza e coinvolge, pertanto, la responsabilità dei seguenti soggetti:

  • i genitori, cui competono le scelte tra le diverse tipologie di scuola e le opzioni del temposcuola;
  • le istituzioni scolastiche da cui dipende l’adozione delle strategie più efficaci e coerenti, atte a garantire elevati livelli di apprendimento e di formazione. In proposito assumono particolare rilievo le attività didattiche, come l’alternanza scuola-lavoro, finalizzate all’orientamento alla scelta dei percorsi di studio e di lavoro;
  • l’Amministrazione cui è affidato il compito di stabilire i criteri, gli indirizzi e i presupposti per l’assolvimento dell’obbligo di istruzione;
  • le Regioni e gli Enti locali cui spetta di assicurare le condizioni più idonee per la piena fruizione del diritto allo studio da parte di ciascun alunno e di garantire i supporti strutturali e le dotazioni necessari allo svolgimento dell’attività didattica.

Show less
Accoglienza e inclusione

Alunni diversamente abili

Le iscrizioni degli alunni con disabilità effettuate nella modalità on line sono perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale, predisposta a seguito degli accertamenti collegiali previsti dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 23 febbraio 2006, n. 185.

Sulla base di tale certificazione e della diagnosi funzionale, la scuola procede alla richiesta di personale docente di sostegno e di eventuali assistenti educativi a carico dell’Ente locale, nonché alla successiva stesura del piano educativo individualizzato, in stretta relazione con la famiglia e gli specialisti dell’A.S.L.

L’alunno con disabilità che consegua, in sede di esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, l’attestato di credito formativo comprovante i crediti formativi maturati, ha titolo, qualora non abbia compiuto il diciottesimo anno di età prima dell’inizio dell’anno scolastico 2017/2018, alla iscrizione alla scuola secondaria di secondo grado o ai percorsi di istruzione e formazione professionale, con le misure di integrazione previste dalla legge n.104 del 1992, al fine di conseguire altro attestato comprovante i crediti formativi maturati (articolo 9, comma 4, decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009, n.122).

Gli alunni con disabilità ultradiciottenni, non in possesso del diploma di licenza conclusivo del primo ciclo, ovvero in possesso del diploma di licenza conclusivo del primo ciclo ma non frequentanti l’istruzione secondaria di secondo grado, hanno diritto a frequentare i percorsi di istruzione per gli adulti con i diritti previsti dalla legge n.104/1992 e successive modificazioni (cfr. sentenza della Corte Costituzionale n. 226/2001).

Alunni con cittadinanza non italiana

Agli alunni con cittadinanza non italiana si applicano le medesime procedure di iscrizione previste per gli alunni con cittadinanza italiana, ai sensi dell’articolo 45 del d.P.R. 394 del 1999.

Al riguardo, si fa integralmente rinvio alla circolare ministeriale 8 gennaio 2010, n. 2, recante “Indicazioni e raccomandazioni per l’integrazione di alunni con cittadinanza non italiana”, e in particolare, al punto 3 “Distribuzione degli alunni con cittadinanza non italiana tra le scuole e formazione delle classi”, in cui si precisa che a tale fine è necessario programmare il flusso delle iscrizioni con azioni concertate e attivate territorialmente con l’Ente locale e la Prefettura e gestite in modo strategico dagli Uffici scolastici regionali, fissando - di norma - dei limiti massimi di presenza nelle singole classi di studenti con cittadinanza non italiana con ridotta conoscenza della lingua italiana.

Ai sensi dell’art. 26 del decreto legislativo 19 gennaio 2007, n. 251, i minori titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria hanno accesso – come peraltro i minori stranieri non accompagnati – agli studi di ogni ordine e grado secondo le modalità previste per i cittadini italiani. Si rammenta che anche per gli alunni con cittadinanza non italiana sprovvisti di codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on line. Una funzione di sistema, infatti, consente la creazione di un “codice provvisorio” che, appena possibile, l’istituzione scolastica sostituisce sul portale SIDI con il codice fiscale definitivo.

Si richiama, infine, la nota della Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e l’autonomia scolastica del 20 aprile 2011, n. 2787, in ordine alle modalità di applicazione delle norme relative al riconoscimento di titoli di studio e certificazioni straniere.

Per una esaustiva ricognizione della materia si rinvia alle “Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri” trasmesse dal MIUR con nota n. 4233 del 19 febbraio 2014.

Alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA)

Le iscrizioni di alunni con diagnosi di disturbo specifico di apprendimento (DSA), effettuate nella modalità on line, sono perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta della relativa diagnosi, rilasciata ai sensi della legge n. 170 del 2010 e secondo quanto previsto dall'Accordo Stato-Regioni del 25 luglio 2012 sul rilascio delle certificazioni.

Le istituzioni scolastiche assicurano le idonee misure compensative e dispensative di cui al decreto ministeriale 12 luglio 2011, n. 5669, e delle allegate linee guida; in particolare, provvedono ad attuare i necessari interventi pedagogico-didattici per il successo formativo degli studenti con DSA, attivando percorsi di didattica individualizzata e personalizzata. L’alunno con diagnosi di DSA, dispensato dalle prove scritte di lingua straniera in base a quanto previsto dall'articolo 6 del d.m. 5669 del 2011, che supera l’esame di Stato conclusivo del primo ciclo, consegue titolo valido per l’iscrizione alla scuola secondaria di secondo grado.

L’alunno con diagnosi di DSA esonerato dall'insegnamento delle lingue straniere, che consegua, in sede di esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, l’attestato di credito formativo, comprovante i crediti formativi maturati, ha titolo a proseguire il percorso di istruzione nella scuola secondaria di secondo grado o nei percorsi di istruzione e formazione professionale al solo fine di conseguire altro attestato comprovante i successivi crediti formativi maturati.

Show less
Insegnamento della religione cattolica e attività alternative

La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado è esercitata dagli stessi all’atto dell’iscrizione da parte dei genitori nella compilazione del modello on-line, ovvero, per le iscrizioni che non siano presentate on line, attraverso la compilazione del modello nazionale di cui alla scheda B allegata alla presente circolare.

La scelta ha valore per l’intero corso di studi e in tutti i casi in cui sia prevista l’iscrizione d’ufficio, fatto salvo il diritto di modificare tale scelta per l’anno successivo entro il termine delle iscrizioni, esclusivamente su iniziativa degli interessati.

E' possibile modificare tale scelta entro il 20 febbraio 2017. Gli studenti interessati devono ritirare il modulo in Segreteria e riconsegnarlo con la conferma di iscrizione.

La scelta di attività alternative è operata, all'interno di ciascuna scuola, attraverso il modello nazionale di cui alla scheda C allegata alla presente circolare. Si ricorda che tale allegato deve essere compilato, da parte degli interessati, all'avvio dell’anno scolastico, in attuazione della programmazione di inizio d’anno da parte degli organi collegiali, e trova concreta attuazione nelle seguenti opzioni:

  • attività didattiche e formative;
  • attività di studio e/o di ricerca individuale con assistenza di personale docente;
  • libera attività di studio e/o di ricerca individuale senza assistenza di personale docente (per studenti delle istituzioni scolastiche di istruzione secondaria di secondo grado);
  • non frequenza della scuola nelle ore di insegnamento della religione cattolica.

Show less

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi